Una legge per la promozione e sviluppo dello sport

sport in piemonte

E’ molto difficile trovare appoggio da una maggioranza trasversale tra le forze politiche quando si fanno proposte innovative. Non è il caso per quella fatta dal presidente del consiglio regionale del Piemonte Mauro Laus, il quale ha annunciato, nel corso dell’inaugurazione della stagione 2016-2018 della Vialattea, che è in corso di stesura una proposta di legge per l’istituzione delle Palestre della Salute.

Gli Stati Generali dello Sport

Nell’ambito delle istituzioni regionali lo sport negli ultimi anni ha cambiato la sua connotazione, passando dall’essere considerato solo attività ricreativa a un comparto produttivo strategico che è, nella visione di questo consiglio regionale, un utile mezzo per validare e trasmettere valori etici morali fondamentali per il prosperare della società e il benessere fisico dell’individuo.

Questa trasformazione, iniziata con l’approvazione della legge 2/2009 sulla sicurezza della pista da sci prima e dalla creazione degli Stati Generali dello Sport poi, ha portato la Regione Piemonte a essere, come rilevato da Mauro Laus “… tra le Regioni più virtuose nello sviluppo dello sport e di corretti stili di vita”.

Con la proposta di legge che istituisce le palestre della salute, nell’ambito regionale, lo sport e le attività fisiche sono considerati alla stessa stregua delle terapie farmacologiche.

Per promuovere l’attività sportiva, secondo il presidente del consiglio regionale Mauro Laus, sono necessari il coinvolgimento e la cooperazione di tutte le varie entità istituzionali presenti localmente sui territori a iniziare dai vari sindaci i quali dovrebbero cooperare all’iniziativa mossi non dalle loro posizioni politiche, ma soprattutto dalla loro passione, dal loro attaccamento e dal riconoscimento oggettivo del contributo sociale dello sport.

Le Palestre dello Sport

Le Palestre della Salute continueranno quel lavoro di valorizzazione dello sport nell’ambito dello Stati Generali dello Sport, spazio istituzionale per cui questo fu istituito. Creato e messo a disposizione di tutti quei soggetti competenti in materia di sport che operano sul territorio, dagli enti pubblici a Coni e Miur, passando per gli enti di promozione sportiva.
Mauro Laus guarda positivamente al futuro di questa iniziativa, ed è fiducioso che il lavoro di diffusione e sviluppo delle attività sportive coinvolgerà tutte le istituzioni locali e i sindaci in particolare, dalla sindaca del Comune di Torino.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>